Violino

Livello A

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

OPERE DI RIFERIMENTO

PROVE D’ESAME

Scale e arpeggi in prima posizione (di una e due ottave)

Scale e arpeggi in seconda e terza posizione fissa (di due ottave)

A. CURCI: Tecnica elementare delle scale e degli arpeggi;

L. SCHININA’: Scale e arpeggi 1° fascicolo

HRIMALY: Scale Studies

o altri testi di scale.

SCALE e ARPEGGI (preferibilmente a memoria):

1) di un’ottava: FA, FA # e RE bem. maggiore.

MI, FA#, DO #, FA  minore melodica;

2) di due ottave in prima posizione: LA bem. e SI maggiore, SOL, LA, SI minore melodica.

3) di due ottave in posizione fissa: DO magg. e min., RE magg. e minore

Esecuzione di una scala con relativo arpeggio per ognuno dei tre gruppi, con arcate sciolte e legate

Studi in prima posizione completa, con applicazione dei colpi d’arco fondamentali.

A. CURCI: 20 studi speciali op.24

F: DAVID: 24 studi op. 44

WOHLFAHRT: 60 Studi op.45 parte prima

H. KAYSER: 36 studi Op. 20  I fasc.

H. SITT: Op. 32- 2°-3° fascicolo (facoltativi);

C. DANCLA: 36 Studi op.84

o altri Studi di difficoltà equivalente.

Esecuzione di uno studio in prima posizione

Primi studi in seconda e terza posizione

WOHLFAHRT: 60 Studi op.45 parte seconda

H. KAYSER: 36 studi Op. 20 II fasc.

H. SITT: Op. 32- 2°-3° fascicolo (facoltativi);

Esecuzione di uno studio che comprenda qualche passaggio in II o III posizione o, in alternativa…

 

Primo approccio alla polifonia ed alla tecnica delle doppie corde.

E. POLO: 30 studi a corde doppie (i primi)

o altre semplici raccolte di studi a doppie corde

…esecuzione di uno studio a corde doppie in prima posizione

Tecnica generale A. CURCI: Tecnica fondamentale del violino (fino al n.441 della IV parte)

E. DOFLEIN: Metodo per violino, fino al vol. 3°.

N. LAOUREUX: Metodo per violino vol. 1° e inizio 2°;

EAST, MORRIS, RICHARDSON: Suona il Violino!

SEVCIK - Op. 2 fascicoli 1°, 2° e 3°

 
Corretta postura ed intonazione;

suono pulito

   

Sviluppo del fraseggio e della tavolozza dinamica.

REPERTORIO (suggerimenti):

CURCI: Mazurca brillante, Il violino magico, Ciarda…

CONCERTINI DIDATTICI: Rieding, Kuchler, Seitz, Huber…

K. COLLEDGE: Shooting Stars

S. SUZUKI: brani tratti dal III volume.

B. CAMPAGNOLI: Duetti op.14

B. BARTOK: 44 duetti

Esecuzione di uno o due pezzi di repertorio, preferibilmente a memoria.

Livello B

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

OPERE DI RIFERIMENTO

PROVE D’ESAME

Scale e arpeggi maggiori e minori di due ottave fino alla quinta posizione fissa.

Prime scale e arpeggi a tre ottave.

L. SCHININA’: Scale e arpeggi 1° fascicolo

HRIMALY: Scale Studies

o altri testi di scale e arpeggi.

SCALE e ARPEGGI (preferibilmente a memoria):

1) di due ottave: tutte le scale maggiori in IV e in V posizione fissa;

2) di due ottave: tutte le scale minori melodiche in IV e in V posizione fissa;

3) di tre ottave: SOL, LA, SI bem. maggiore.

Esecuzione di una scala con relativo arpeggio per ognuno dei tre gruppi, con arcate sciolte e legate fino ad ottava.

Approfondimento della tecnica della mano sinistra fino alla quinta posizione.

Applicazione dei colpi d’arco.

Acquisizione di consapevolezza e precisione ritmica.

A. CURCI: 26 studi sui cambiamenti di posizione.

H. KAYSER: 36 studi Op. 20 (completo).

J. MAZAS: Studi speciali op.36

J. DONT: 24 studi op.37 preparatori a Kreutzer

J. DONT: 30 esercizi progressivi op. 38.

Esecuzione di uno studio a corde semplici, scelto dalla commissione tra due di diversi autori presentati dal candidato. Gli studi devono raggiungere la quinta posizione.

Perfezionamento della tecnica delle doppie corde e polifonica.

 

E. POLO: 30 studi a corde doppie.

H. SITT: Op. 32 - 5° fascicolo (doppie corde);

R: HOFMANN: studi in doppie corde op.96

o altri studi di difficoltà adeguata

Esecuzione di uno studio a corde doppie, scelto dalla commissione tra due presentati dal candidato.

 

Approfondimento della tecnica generale e studio delle posizioni fino alla quinta.

Uso preciso e consapevole dei principali colpi d’arco, compreso lo spiccato.

A: CURCI: Posizioni e cambiamenti di posizione;

E. DOFLEIN: Metodo per violino vol. 4° e 5°.

N. LAOUREUX: Metodo per violino vol. 2°;

H. SCHRADIECK: Scuola di tecnica violinistica

SEVCIK - Op. 2 fascicolo 3° e 5°

SEVCIK - Op. 7 – 1° e 2° fascicolo;

SEVCIK - Op. 8

SEVCIK - Op. 9

 

Eseguire un brano con precisione ritmica, dinamica e agogica realizzandone le caratteristiche espressive (anche per mezzo del vibrato). Familiarizzare con la memorizzazione dei brani.

REPERTORIO (suggerimenti):

SONATE BAROCCHE ITALIANE (Mascitti, Corelli, Vivaldi…)

FIOCCO: Allegro in Sol maggiore.

BACH, concerto per due violini in Re minore (I movimento).

CONCERTINI DIDATTICI: Rieding, Kuchler, Seitz, Huber…

CONCERTI BAROCCHI (Vivaldi, Albinoni, Telemann…)

Pezzi di repertorio: due, di differente autore e diverso carattere, preferibilmente a memoria. Un tempo di concerto o di sonata conta come un pezzo.

Livello C

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

OPERE DI RIFERIMENTO

PROVE D’ESAME

Esercizi di tecnica giornaliera e studio del meccanismo delle doppie corde.

C. FLESCH: Il Sistema delle Scale

L. SCHININA’: Scale e arpeggi (I e II fascicolo)

HRIMALY: Scale Studies.

SEVCIK - Op. 1 fascicolo 3°

o altri testi di scale e arpeggi.

SCALE e ARPEGGI (preferibilmente a memoria):

1) Esecuzione di una scala e relativo arpeggio di terza e quinta, a corde semplici, di tre ottave legate e sciolte.

2) Esecuzione di una scala in terze, seste e ottave sciolte.

 

Acquisizione di sicure competenze tecniche di base per mano sinistra e mano destra.

R. KREUTZER: 42 Studi

F. FIORILLO: 36 Capricci per violino

B. CAMPAGNOLI: 7 Divertimenti op.18

P. RODE: 24 Capricci per violino

oi altri autori di difficoltà adeguata al III ciclo.

Esecuzione di uno studio a scelta della commissione fra tre presentati dal candidato scelti tra le seguenti opere: Kreutzer 42 studi, Fiorillo 36 capricci, Rode 24 capricci, Dont op. 35, Gavinies 24 matinées, Campagnoli op.18.

Primo approccio con la scrittura polifonica bachiana per violino solo.

J. S. BACH: Sonate e Partite per violino solo.

 

Esecuzione di un tempo scelto dalla commissione fra due presentati dal candidato dalle Sonate o Partite per violino solo di J. S. Bach

Tecnica generale:

Aumento delle abilità nei colpi d’arco e nelle doppie corde.

Completa acquisizione e padronanza dei fondamenti della tecnica violinistica.

C. DANCLA:- Scuola del Meccanismo op.74

H. SCHRADIECK: Scuola di tecnica violinistica

SEVCIK - Op. 2;

SEVCIK - Op. 7;

SEVCIK - Op. 8

SEVCIK - Op. 9

 

 

Crescita della sensibilità stilistica e della consapevolezza musicale. Bellezza e potenza del suono. Varietà nel vibrato (velocità, ampiezza)

 

SONATE BAROCCHE E CLASSICHE (Corelli, Bach, Tartini, Veracini, Haendel, Mozart…)

 

CONCERTI BAROCCHI E CLASSICI (Bach, Tartini, Vivaldi, Telemann, Haydn, Mozart, Viotti…)

Esecuzione di una sonata completa per violino e pianoforte o per violino e basso continuo presentata dal candidato.

 

OPPURE

 

Esecuzione del primo tempo di un concerto per violino e orchestra presentato dal candidato

Ammissioni

 La domanda di ammissione, ai corsi di base pre accademici per l'A.A. 2015/2016 sarà disponibile online e presso la Segreteria del ns Istituto dal 30.04.2015

L'esame si svolge nel mese di ottobre presso la sede di Trebisacce in Viale della Libertà, 220 - 87075. La data dell'esame sarà disponibile online a partire dal 01.09.2015.

Il candidato dovrà presentare un programma a libera scelta della durata massima di 10 minuti.