Flauto

Livello A

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

OPERE DI RIFERIMENTO

PROVE D’ESAME

I anno

Impostazione di una corretta posizione del corpo, della respirazione e della emissione ed articolazione dei suoni.

Scale Maggiori  e Minori fino a 2 # e 2 b.

Metodi a scelta del docente tra:

Trevor  Wye “Il Flauto”  Vol. 1°

·         G. Gariboldi “58 esercizi” per flauto

·         M. Moyse Il flautista debuttante

Letteratura:

facili composizioni per flauto proposte dall’insegnante.

Scrutinio

II anno

Semplici composizioni musicali di diverse epoche, generi, stili e provenienze geografiche 

 

Tecnica: Scale maggiori e Minori (armoniche e melodiche) fino a 3 # e 3 b

Metodi a scelta del docente tra:

Trevor  Wye “Il Flauto”  Vol. 2°

G. Gariboldi “58 esercizi” per flauto

M. Moyse Il flautista debuttante

 

Letteratura:

facili duetti e composizioni per flauto proposte dall’insegnante.

Scrutinio

III anno

 

Tecnica: Scale maggiori e Minori (armoniche e melodiche) fino a 4 # e 4 b

Metodi a scelta del docente tra:

Trevor  Wye “Il Flauto”  Vol. 2°

G. Gariboldi “58 esercizi” per flauto

M. Moyse 24 studi melodici (fino al n.10)

L. Hugues La scuola del flauto op.51 vol.1 (primi 10)

 

Letteratura:

facili duetti e composizioni per flauto proposte dall’insegnante.

 

Prova d’esame sui contenuti trattati

Livello B

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

OPERE DI RIFERIMENTO

PROVE D’ESAME

I anno

Fondamenti organologici degli strumenti utilizzati

Rapporto tra gestualità, produzione sonora e grafia musicale

Principi e processi dell’emissione strumentale

Aspetti ritmici, metrici, agogici, melodici, timbrici, dinamici, armonici, fraseologici, formali

Semplici procedimenti analitici in relazione ai repertori studiati

Elementi essenziali che connotano generi e stili diversi e relativa contestualizzazione storico- stilistica dei repertori studiati

Elementi essenziali di metodologie di studio e di memorizzazione

Le scale maggiori e minori armoniche e melodiche fino a quattro alterazioni, eseguite con articolazione staccata e legata e relativi arpeggi, e scala cromatica.

 

Metodi a scelta del docente tra:

L. Hugues: La scuola del flauto op.51 - I grado

Federico II: 100 esercizi giornalieri

M. Moyse: 100 studi facili

Gariboldi: 20 piccoli studi Op. 131

 

Letteratura:

composizioni per flauto di epoche diverse proposte dall’insegnante.

 

ESAME DI IDONEITÀ AL 2° anno

1. Esecuzione di una scala fino a 4 alterazioni scelta dalla commissione

2. Esecuzione di uno studio di Hugues scelto dalla commissione tra tre presentati dal candidato

3. Esecuzione di due brani scelti dal candidato.

 

II anno

 

Le scale maggiori e minori melodiche e armoniche e relativi arpeggi eseguite con articolazione legata e staccata.

 

Studi a scelta del docente tra:

R. Galli “30 esercizi” per flauto in tutte le tonalità;

L. Hugues: La scuola del flauto op.51 - II grado;

E. Kohler: op.77 Scale ed arpeggi intervalli e trilli:

J. Andersen: 18 piccoli studi Op. 41

M. Moyse: 25 studi melodici;

W. Zachert: studi melodici.

 

Studio di semplici brani tratti dal repertorio flautistico quali:

Sonate di Telemann, Vivaldi, Marcello, Haendel, C. W. Gluck “Aria dall’opera Orfeo”, Loeillet de Gand, Boismortier, Pepusch, Blavet, ecc…

 

ESAME DI IDONEITÀ al livello successivo

1. Esecuzione di una scala maggiore con relativa minore scelta dalla commissione

2. Esecuzione di uno studio del Galli scelto dalla commissione su tre presentati dal candidato

3. Esecuzione di altri due studi a scelta del candidato (da metodi diversi)

4. Esecuzione di un brano del repertorio flautistico tratto dal programma di studio

 

Livello C

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

OPERE DI RIFERIMENTO

PROVE D’ESAME

I anno

Procedimenti analitici anche in collegamento con gli altri ambiti musicali

Elementi che connotano generi e stili diversi e relativa contestualizzazione storico- stilistica dei repertori studiati

Composizioni musicali strumentali e di diverse epoche, generi, stili e provenienze geografiche 

Sistemi di notazione legati a specifiche pratiche esecutive (Notazione moderna)

Approfondimento delle metodologie di studio

Autonomia metodologia di studio

 

Le scale in tutte le tonalità maggiori e minori eseguite con articolazioni staccate e legate e relativi arpeggi.

 

Studi di media difficoltà tratti da: Galli “30 esercizi per flauto in tutte le tonalità”

L. Hugues: La scuola del flauto op.51 - III grado

L. Hugues: 40 esercizi Op. 101

E. Kohler: 15 studi Op. 33 – I vol.

J. Andersen: 26 piccoli capricci Op. 37

 

Studio di uno o più brani tratti dal repertorio barocco e classico.

 

Studio della Partita per flauto solo di J. S. Bach.

ESAME DI IDONEITÀ AL 2° anno

1. Esecuzione di una scala scelta dalla commissione

2. Esecuzione di uno studio scelto dalla commissione su tre preparati dal candidato (uno per ogni metodo)

3. Esecuzione di una sonata del repertorio barocco e classico

4. Esecuzione di un tempo dalla Partita per flauto solo di J. S. Bach

 

II anno

 

Le scale in tutte le tonalità maggiore e minori eseguite con articolazione legata e staccata e relativi arpeggi.

 

Esercizi giornalieri di tecnica tratti dai principali trattati di M. Moyse, P. Taffanel e T. Way o altri.

 

Lettura a prima vista e trasporto non oltre un tono sopra e sotto.

 

Studi di media difficoltà tratti dalle seguenti opere didattiche:

L. Hugues: 40 nuovi studi op.75

E. Kohler: 12 studi Op 33 vol. II

J. Andersen: 26 piccoli capricci Op. 26

B. Furstenau: 26 studi Op. 107

 

Una o più composizioni tratte dal repertorio barocco e classico.

 

Una o più composizioni tratte dal repertorio moderno.

ESAME DI IDONEITÀ AL 3° anno

1. Esecuzione di uno studio del Furstenau

2. Esecuzione di tre studi a scelta del candidato tratti da Hugues, Andersen e Kohler

3. Esecuzione di una composizione del repertorio barocco e classicoo

4. Esecuzione di una composizione del repertorio moderno

 

III anno

 

Studio di studi scelti tra i seguenti:

J. Andersen: 24 esercizi  op. 30

E. Kohler : 8 studi difficili op. 33 vol.III

G. Briccialdi 24 studi

 

Studio di un brano tratto dal repertorio barocco e classico.

 

Studio di un brano tratto dal repertorio romantico e moderno.

 

Studio dei passi orchestrali estratti dalle seguenti raccolte:

“Passi orchestrali del repertorio sinfonico” della I.M.C. Edition

“Passi difficili e assolo del repertorio lirico e sinfonico” di Torchio

“Passi d’orchestra per le audizioni di flauto e ottavino” della Edition Peters

 

Studio di un brano per flauto solo di: Debussy, Honneger, Fukushima, Jolivet, Telemann, C.Ph.E. Bach, Kuhlau, ecc .

 

Studio dell’ottavino.

 

ESAME DI COMPIMENTO DEL TRIENNIO SUPERIORE

1. Esecuzione di un pezzo da concerto con accompagnamento di pianoforte (a scelta tra::

Quantz, Stamitz, Mozart, Fauré, Poulenc, Chaminade, Hindemith)

2. Esecuzione di un pezzo da concerto con accompagnamento di pianoforte (a scelta del candidato)

3. Esecuzione di un brano per flauto solo

4. Esecuzione di due studi estratti a sorte tra sei presentati scelti tra le opere indicate:

B. Furstenau Op. 107 nn. 5, 11, 16 dai 26 esercizi editi da H. Litolff, Braunschweig

J. Andersen Op. 30 nn. 12, 15, 23 (dai 24 esercizi istruttivi editi da Rohle&Wendling di Lispia)

E. Kohler Op. 33 parte terza nn. 1, 4, 8  (dagli otto grandi studi editi da J. H. Zimmermann di Lipsia)

G. Briccialdi nn. 9, 16, 21 (dagli studi editi da Ricordi)

5. Esecuzione di un pezzo di media difficoltà assegnato dalla commissione tre ore prima dell’esame e preparato dal candidato in apposita stanza.

6. Lettura estemporanea di un brano di media difficoltà e trasporto non oltre un tono sotto e sopra di facile brano.

7. Prova di cultura: dare prova di saper suonare l’ottavino e dimostrare di conoscere la costruzione del flauto

 

Ammissioni

La domanda di ammissione, ai corsi di base pre accademici per l'A.A. 2015/2016 sarà disponibile online e presso la Segreteria del ns Istituto dal 30.04.2015

L'esame si svolge nel mese di ottobre presso la sede di Trebisacce in Viale della Libertà, 220 - 87075. La data dell'esame sarà disponibile online a partire dal 01.09.2015.

Il candidato dovrà presentare un programma a libera scelta della durata massima di 10 minuti.